COME SI LEGGE LA BOLLETTA?
Pubblicato il: Aprile202022

COME SI LEGGE LA BOLLETTA?

Capire la bolletta della luce può sembrare più difficile di un’equazione di 3° grado. In realtà, basta qualche dritta e vi sembrerà tutto più chiaro. Cominciamo dalle diverse voci presenti, iniziando con le prime due: la spesa per la materia prima energia e la spesa per il trasporto e la gestione del contatore.

La spesa per la materia prima. È la voce più importante di tutte, o almeno l’unica sulla quale potete decidere il vostro fornitore, perché il costo della materia prima è quello che dipende dal venditore. Tutti gli altri sono decisi dall’Autorità. La spesa per la materia prima è la somma degli importi sostenuti dal venditore per consentirgli di fornire l’energia elettrica al cliente finale: l’acquisto, il dispacciamento (il servizio che garantisce in ogni istante l’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica) e la commercializzazione al dettaglio (legata alla gestione dei clienti). Mentre nel Servizio Maggior Tutela è l’Autorità a stabilire il prezzo dell’energia ogni 3 mesi, nel mercato libero è il singolo gestore a stabilirlo. Quindi è su questa voce che ogni fornitore può puntare per fare concorrenza agli altri.  

La spesa per il trasporto e la gestione del contatore. Su queste due voci di spesa il fornitore non ha alcun potere di intervento. Il costo del trasporto e quello per la gestione del contatore, infatti, vengono definite sempre dalla stessa Autorità. La spesa per il trasporto è uniforme in tutto il Paese. I costi non cambiano nemmeno tra chi ha un contratto nel servizio di maggior tutela e chi invece nel mercato libero. Ma quindi cosa paghiamo in queste voci? L’energia viene prodotta ovviamente nelle diverse centrali sparse in tutta Italia, quindi le spese che paghiamo coprono il trasporto dell’energia verso la rete di trasmissione nazionale che a sua volta dev’essere distribuita localmente, attraverso le reti a media e bassa tensione. E poi ci sono i costi per gestire il contatore, attività svolta sempre dal gestore locale, e quelli per la lettura. 

Speriamo di essere stati abbastanza chiari, ma nel caso aveste ancora dubbi sulla lettura della bolletta, potete sempre contattare i nostri preparatissimi consulenti che vi spiegheranno ogni cosa in dettaglio. 

×